Bufala Conad su WhatsApp: Attenzione

Tanto per cambiare, una nuova bufala è arrivata su WhatsApp. Questa volta si tratta di un Buono Spesa di 150 euro per i supermercati Conad. Per vincerlo non dovrete far altro che rispondere a 3 domande, o almeno questo è quanto afferma il messaggio incriminante.

Bufala Conad su WhatsApp: Attenzione

Bufala Conad

In questi giorni sta circolando su WhatsApp la solita catena di Sant’Antonio, diffusa dai creduloni ignari della truffa. Il messaggio recita: ù

Rispondi al sondaggio e vinci un buono da 150 euro Conad

Premendo sul link verrete indirizzati in una nuova pagina dove dovrete rispondere alle seguenti domande:

1) Quante volte fai la spesa

2) Che giudizio daresti del servizio clienti di Conad?

3) Cosa compri maggiormente quando vai al supermercato?

Terminato il mini questionario vi verranno richiesti i dati personali, inoltre dovrete inviare il messaggio ad altri 20 amici presenti nella vostra lista WhatsApp. A smascherare questa “cavolata” del momento troviamo i seguenti indizi:

  • Conad è stata fondata nel 192 e non nel 1989 come riportato sul sito
  • La grafica e il layout sono differenti dallo stile utilizzato da Conad 
  • Conad non richiederebbe mai di condividere il sondaggio con un certo numero di utenti WhatsApp 
  • Il sito web ufficiale non ne parla

Quindi è la solita bufala alla quale purtroppo abboccano in molti, moltissimi credetemi, altrimenti non starei qui a parlarne. Ovviamente in questo caso non ci sono grandi pericoli di sorta, ma comunque sia, digitando i propri dati questi vengono utilizzati per fini loschi come la vendita degli stessi alle aziende,che non è una cosa piacevole.

Prima di cimentarvi in un qualsiasi sondaggio, assicuratevi almeno che la notizia sia riportata sul sito ufficiale.

Nessuna azienda offre qualcosa su WhatsApp

Riconoscere un messaggio truffa su WhatsApp è estremamente semplice, non è necessario esseri degli esperti di sicurezza informatica. Solitamente hanno un testo creato appositamente per catturare l’attenzione della persona e invogliarla a premere sul link. Inoltre, come in questo caso, si utilizzano i nomi di aziende famose per aumentare l’autorevolezza del messaggio.

Vi ricordiamo che nessuna azienda offre prodotti o buoni tramite WhatsApp, ma si utilizzano solamente i canali ufficiali dell’impresa (sito internet, newsletter). D’altronde, se davvero Conad offrisse la possibilità di vincere un buono spesa di 150 euro, secondo voi non ne parlerebbe ufficialmente?

Potrebbero anche interessarti:

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.