Calcolatore IV per Pokemon GO

In Pokemon Go, Ogni Pokemon nasconde dei valori che non sono visibili nella scheda tecnica, ma che comunque hanno un valore importantissimo, stiamo parlando degli IV (o IVs), valori espressi in quindicesimo che corrispondono a tre capacità di ogni Pokemon, la capacità di Attacco, di Difesa e di Resistenza.

Se un vostro Pokemon ha 15/15/15 (o comunque un IV che supera il 95%) vuol dire che è praticamente perfetto ed è ideale per essere utilizzato sia in attacco che in difesa di una palestra. Volete sapere come utilizzare il calcolatore IV per Pokemon GO? Ecco come fare su Android, iOS e PC.

 Calcolatore IV per Pokemon GO

calcolatore iv

Prima però è giusto spiegare bene cosa sono gli IV a chi non lo sa. I valori IV si riferiscono all’attacco, alla difesa e alla resistenza di un Pokemon, valori quindi fondamentali per conquistare una palestra o difenderla scegliendo il Pokemon giusto.

Aprendo la scheda tecnica di un Pokemon, si può calcolare il livello percentuale dell’IV in base ai valori PL (punti lotta), PS (punti esperienza) e la polvere di stella richiesta per il potenziamento. Per fare questo calcolo esiste un calcolatore IV a questo indirizzo (c’è ne più di uno su internet).

Ma come funziona questo calcolatore IV per Pokemon GO? Semplicissimo, vi basta indicare quale Pokemon volete analizzare, inserire i valori PL (o CP), i PS (o HP) e quanta polvere di stella richiede il potenziamento, in pochi secondi avrete un calcolo percentuale che vi rivelerà se il Pokemon è forte o no.

Se un Pokemon ha tra lo 0% e il 50% è scarso, tra il 50% e il 70% è discreto, tra il 70% e l’85% è buono, tra l’85% e il 95% è ottimo e se ha 100% è pressoché perfetto.

Tutto queste serve a farvi capire che i PL non sono tutto per un Pokemon, anzi, se avete due Pokemon uguali ma con diversi PL, conviene puntare su quello con un IV maggiore anche se ha meno PL, in quanto facendolo subito evolvere potrete potenziarlo sfruttando appieno la polvere di stella ed avrete un Pokemon forte su tutti i fronti.

Potrebbero anche interessarti:

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.