Come consumare meno internet su Android

Ormai tutte le compagnie telefoniche propongono varie offerte internet in grado di poter soddisfare un po tutti gli utenti, dando la possibilità di utilizzare diversi GB mensili. È bene sapere che il consumo non dipende solo da visualizzazione di video o affini, ma esso è sempre costante in mobilità con lo smartphone.

In Italia ormai le connessioni dei vari operatori raggiungono velocità elevatissime, tanto da essere superiori anche all’ADSL di casa. Bande così elevate consentono di scaricare un file grosso in pochi secondi anche su smartphone, ed è inutile dire che con un aumento della velocità sono aumentati anche i consumi medi per utente. Vediamo quindi come consumare meno internet su Android.

Come consumare meno internet su Android

consumare meno internet

Ecco dei consigli che, se utilizzati insieme, possono ridurre il vostro consumo internet:

1) Limitare il consumo dei dati scambiati in background

Andando nel menu impostazioni dalla schermata Utilizzo dati e mettendo la spunta su Limita dati in background, si possono limitare i dati scambiati in background. Sappiate però che quest’opzione oltre a farvi consumare meno internet, non permetterete ad App come Facebook di utilizzare la rete automaticamente per inviarvi notifiche. In casi estremi limitare i dati in background può far risparmiare molto traffico.

2) Mettere un limite al trasferimento dati

In Utilizzo dati, nella sezione Imposta limiti dati mobili, sarà possibile regolare i valori per ricevere un messaggio di allerta quando si sta per terminare il traffico internet oppure sopra il quale la connessione non sarà più utilizzabile. Se per esempio avete un piano da 4 GB mensili, potete mettere il limite a 3/3,5 GB e il blocco internet a 3,9 GB, anche se ormai tutti gli operatori una volta terminati i GB danno la possibilità di avere comunque una debole connessione 32kb gratuitamente (utilizzabile più che altro per messaggi di testo WhatsApp o simili)

3) Permettere aggiornamenti delle App solo tramite WiFi

Quando viene rilasciato l’aggiornamento di un App che avete sul vostro dispositivo, in automatico il Play Store cerca di aggiornarla. Se però non impostate che tutti gli aggiornamenti devono avviarsi SOLO tramite WiFi, vi ritroverete una bella parte del traffico dati consumata dagli aggiornamenti automatici.

Andate in Play StoreMenu (3 righe in alto a sinistra) → Impostazioni → Aggiornamento automatico App e selezionate l’opzione desiderata.

4) Disattivare la sincronizzazione per le operazioni inutili

Il sistema Android effettua automaticamente la sincronizzazione dei dati delle varie App o Account. Molte di esse potrebbero essere inutilizzate da parte vostra e comportare uno spreco di dati e anche di batteria. Se per esempio utilizzate un client di posta elettronica che non sia Gmail, è meglio disattivare la sincronizzazione delle mail su quell’account Gmail in quanto è uno spreco.

Andate in Impostazioni → Account e cercate l’account in cui volete disattivare delle sincronizzazioni. Negli account Google ovviamente ci saranno molte più impostazioni da poter disattivare, fatelo secondo le vostre esigenze.

5) Modificare le impostazioni delle App

App come Facebook consumano tantissima banda internet. Pensate per esempio ogni volta che siete nella bacheca e partono i video da soli, quello è un consumo inutile dato che magari quel video non volevate nemmeno vederlo. Dalle impostazioni di Facebook quindi si può disattivare l’avvio automatico dei video, come si può fare per esempio su WhatsApp per quanto riguarda la ricezione di foto o video che vengono scaricati anche mentre avete il telefono in tasca. Anche App come YouTube e Spotify consumano banda internet effettuando il pre scaricamento per permettere di visualizzare video o ascoltare musica in un secondo momento. Per consumare meno internet mobile quindi è bene disattivare queste impostazioni e magari far si che vengano utilizzate solo in modalità WiFi.

6) Attivare la compressione delle pagine Web in Google Chrome

Se navigate molto su internet è normale che abbiate notato dei consumi abbondanti, soprattutto se visitate siti in modalità Desktop. Google Chrome integra una funzione che permette di comprimere il più possibile le pagine Web rendendole più semplici e funzionali ma consumando meno internet. In alternativa Opera Mini è un ottima soluzione per consumare meno internet mobile e batteria.

7) Utilizzare le mappe offline con Google Maps

Navigatori come Google Maps permettono all’utente di scaricare parti di mappa in modo da non dover utilizzare la connessione dati quando ci si trova in viaggio dentro quell’area. Se per esempio siete di Torino, potrete scaricarvi tutta la mappa di Torino, così facendo ogni qual volta utilizzerete il navigatore a Torino, non ci sarà scambio dati con conseguente ed ulteriore consumo di batteria. Un altro esempio molto importante potrebbe essere quello delle vacanze, se andate in un posto dove sapete che potrebbero esserci problemi con la connessione mobile, conviene scaricarsi prima la mappa di quella zona, così da permettere al navigatore di essere efficiente senza l’utilizzo della rete.

Per scaricare le mappe offline su Google Maps dovrete andare nel Menu (3 righe in alto a sinistra) → Aree offline → Area personalizzata. Ora potrete scegliere l’area di mappa interessata per scaricarla e salvarla in locale, ovviamente in WiFi.

8) Capire quali App consumano più dati con Opera Max

Grazie a Opera Max potrete capire quali applicazioni sul vostro smartphone consumano più dati internet. L’App consente di bloccare le App che consumano di più o semplicemente di comprimere i dati internet scambiati da qualsiasi App, come potrebbero essere video su Facebook piuttosto che file Audio di Telegram.

Conclusione

Ci sono molti modi per consumare meno internet, soprattutto per chi ha pochi GB a disposizione e vuole arrivare alla fine del mese senza “l’acqua alla gola”. Con questi piccoli accorgimenti noterete sicuramente un netto miglioramento dei consumi non solo internet, ma anche di autonomia.

Potrebbero anche interessarti:

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.