Come fare Aggiornamento Android

Come sai Android ha tante versioni, e come tutti i sistemi operativi anch’esso viene aggiornato. Purtroppo però non su tutti i terminali l’aggiornamento Android esce con la stessa tempistica, ma puoi comunque controllarne la disponibilità in modo semplice.

Se non sai come si fa, in questa guida ti spiego come eseguire l’aggiornamento Android e installarlo senza rischiare di perdere dati o applicazioni.

Aggiornamento Android

Il metodo più semplice è quello “standard” che si può eseguire direttamente dal dispositivo (Smartphone o Tablet) senza passare per il PC senza rischiare di perdere i dati. Ce ne sono anche altri che sono più complicati e rischiosi. Ma vediamone uno alla volta.

Aggiornamenti OTA

aggiornamento android

Per eseguire l’aggiornamento Android dal tuo dispositivo è necessario che il produttore abbia rilasciato il nuovo software nel suo sistema OTA (acronimo di “over the air”) e purtroppo, come ho detto poco fa, non tutti i dispositivi vengono aggiornati nello stesso momento. Solo per i Google Nexus escono subito gli aggiornamenti (Google è l’azienda che sviluppa Android).

Ma passiamo ai fatti. Vai nelle Impostazioni del tuo Smartphone o Tablet, scorri il menu fino in fondo e seleziona prima la voce Info sul telefono e poi l’opzione Aggiornamenti sistema.

Ora verrà verificata la presenza di aggiornamenti online, se viene trovata una nuova versione premi sul pulsante Scarica o Scarica in Wi-Fi per avviare il processo di installazione dell’ultimo aggiornamento Android. Per sicurezza conviene sempre assicurarti che il tuo dispositivo abbia una percentuale di carica della batteria di almeno il 50%. Inoltre assicurati anche di essere connesso in WiFi e non in 3G/LTE, altrimenti rischi di consumare tanto traffico internet.

Appena il download dell’aggiornamento Android partirà, potrai seguirne l’avanzamento nel centro notifiche di Android. Il sistema ti avviserà appena l’aggiornamento sarà pronto per l’installazione e ti basterà premere su Installa adesso Installa e riavvia per installarlo.

Per i dispositivi di alcune marche è possibile cercare un aggiornamento Android anche tramite PC, basta installare il software specifico rilasciato dalla casa produttrice (es. Kies per la Samsung) e collegare lo Smartphone/Tablet al PC via cavo USB.

Installazione di ROM personalizzate

aggiornamento android

Per politiche di marketing, come ti ho detto poco fa, può succedere che un dispositivo ancora perfettamente funzionante non riceva più gli aggiornamenti. In questo caso può essere utile installare delle ROM personalizzate, che non sono altro che delle versioni di Android modificate e create ad hoc per il dispositivo da installare tramite una procedura chedi certo non è alla portata di tutti.

Prima di tutto per installare una ROM personalizzata devi avere il Root Android (ti ho spiegato come averlo nella guida per il Root Android). Ma non basta, affinché lo Smartphone o il Tablet Android in questione, consenta l’installazione di ROM personalizzate bisogna compiere quattro operazioni di fondamentale importanza:

1) Trovare e scaricare la ROM personalizzata adatta al proprio dispositivo cercando il nome esatto del modello su Google (es. “Rom Galaxy S4” o “Rom per LG G3).

2) Eseguire un backup di tutti i dati presenti sul dispositivo.

3) Sbloccare il bootloader, ovvero la parte di software che da al telefono le primissime istruzioni prima che si avvii il sistema operativo all’avvio. Questa operazione che causa sia l’invalidamento della garanzia che la cancellazione di tutti i dati presenti sul dispositivo. Ecco le app per bloccare il bootloader sui device:

Samsung: EZ-Unlock (Installarlo e premere il tasto Unlock)

 Nexus: BootUnlocker for Nexus Devices (Con questa fantastica app, non solo potrete sbloccare il vostro Nexus con un semplice tap, ma potrete anche decidere di bloccarlo nuovamente).

 LG: Purtroppo LG complica leggermente le cose e, per questi dispositivi, non esistono dei metodi universali per sbloccare il Bootloader. Quindi andiamo per modelli:
LG Optimus G, Optimus G Pro e LG G2: FreeGee Free **ROOT Required**
LG Optimus L5: Unlock LG
L5 Optimus L5 Dual: Unlock LG

• HTC: HTC Bootloader Unlock per i dispositivi HTC ci viene in aiuto. Questo programma per PC sfrutta il metodo ufficiale per sbloccare il bootloader HTC. Potremo inoltre decidere di bloccarlo nuovamente, tutto questo con un solo click.

•Sony: Sony Bootloader Unlock (Per PC come quello per HTC)

 Huawei: Con l’applicazione Huawei Bootloader Unlocker, disponibile non più sul Play Store ma su Aptoide, potrete sbloccare il Bootloader in 7 diversi dispositivi Huawei. Scoprite se il vostro dispositivo fa parte della lista.

4) Installare una recovery personalizzata (CWM o TWRP), ossia un software che si può eseguire prima del sistema operativo e permette di effettuare diverse operazioni come il backup, il ripristino e l’installazione delle ROM personalizzate (per farlo vi rimando sul famosissimo forum di XDA.

ATTENZIONE: Non mi assumo nessuna responsabilità in caso di Brick o problemi vari con i vostri dispositivi. La guida è scritta in modo che tutti o quasi possano utilizzarla, ma è sempre meglio che queste operazioni le faccia qualcuno che non sia totalmente inesperto.

A questo punto dalla recovery potrete installare in modo abbastanza semplice la vostra nuova ROM personalizzata. Vi lascio con un video che vi può aiutare per effettuare un aggiornamento Android

P.S: Il video è dimostrativo in linea di massima. Nel video la ROM è stata salvata su una memoria esterna ma voi potete scaricare la ROM e tramite collegamento al PC metterla in una cartella che scegliete voi nello Smartphone, per poi andare a pescare il file dalla Recovery senza il bisogno di usare l’OTG.

Potrebbero anche interessarti:

3 thoughts on “Come fare Aggiornamento Android

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.