Desktop Remoto Ammyy: 5 famiglie di Malware individuate

I ricercatori di ESET, hanno rilevato nelle ultime settimane ben cinque diverse famiglie di Malware distribuite attraverso Ammyy.com, sito web di importanza strategica dal quale è possibile scaricare il software Ammyy Admin, per la connessione da desktop remoto.

Con Ammyy Admin è possibile condividere un desktop remoto o controllare un server via internet in modo facile. A prescindere da dove ci si trovi, Ammyy Admin rende facile e sicuro accedere rapidamente a un desktop remoto nel giro di pochi secondi. Ammyy Admin è considerato affidabile da oltre 55.000.000 di utenti privati e aziendali.

Desktop Remoto Ammyy: 5 famiglie di Malware individuate

 desktop remoto

Durante lo scorso Ottobre e a inizio Novembre di quest’anno però, ai visitatori di ammyy.com è stato proposto un pacchetto che non solo conteneva Ammyy Admin, ma anche diversi Malware: il primo Malware, Lurk downloader, è stato distribuito il 26 Ottobre, Il successivo è stato Corebot il 29 Ottobre, poi Buhtrap il 30 Ottobre e infine Ranbyus e Netwire RAT il 2 Novembre.




Sebbene queste famiglie di Malware non siano collegate tra loro, il “dropper” scaricato dal sito web di Ammyy è sempre lo stesso ed è in grado di veicolarle tutte. E’ quindi plausibile che i criminali informatici, rei di aver compromesso il sito web, abbiano venduto l’accesso a diversi gruppi di hacker. Per questo motivo Download.com, uno dei principali siti per il download, non fornisce agli utenti il link per il download diretto di Ammyy, ma presenta la pagina di Ammyy Admin solo a scopo informativo.

Comunque, Ammyy Admin è ancora largamente diffuso: il sito web di Ammyy è presente nell’elenco che include le aziende TOP500 Fortune, tra le quali compaiono anche le banche Russe. Pur essendo Admin un software legittimo, non è nuovo a queste problematiche e purtroppo spesso è stato legato ad alcuni tentativi di truffa, perciò non è strano che alcuni prodotti di sicurezza, tra cui ESET, lo rilevino come un’applicazione potenzialmente non sicura.

Potrebbero anche interessarvi:

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.