iPhone al posto del passaporto, presto le novità

Il titolo è reale, anche se sono convinto che farai molta fatica a crederci. Molto presto, l’ iPhone al posto del passaporto verrà usato per poter viaggiare in tutto il mondo. Questo non è tutto, in quanto, la Apple, sta studiando un modo per poter utilizzare l’ iPhone anche per sostituire tutti gli altri documenti, come codice fiscale e carta d’ identità. Questa sarebbe una svolta epocale nel mondo della telefonia mobile e nel modo di approcciarci alla burocrazia. Cerchiamo di capire un po’ meglio di cosa stiamo parlando.

iPhone al posto del passaporto, l’ idea di Apple

Nel corso dell’ ultimo decennio, gli smartphone hanno dapprima sostituito le macchine fotografiche, poi sono stati dotati di servizi di pagamento come Google Pay, ora stanno per mandare in pensione anche i nostri documenti personali.

Ovviamente siamo per il momento solo nell’ ordine delle ipotesi, in quanto non trapela nulla di ufficiale da parte dell’ azienda di Cupertino. Quello che sappiamo è che la Apple ha depositato alcuni nuovi brevetti e, in uno di questi, si fa riferimento ad un chip che potrà consentire l’ identificazione dell’ utente. Non sappiamo ancora se sarà un nuovissimo chip oppure se verrà sfruttata la ” Secure Enclave “, cioè una porzione di chip crittografata che è presente all’ interno dei chip T2.

Ecco come dovrebbe funzionare il riconoscimento dell’ identità di un cittadino: Attraverso un’ applicazione, viene validata la carta di identità del cittadino in quanto l’ app si va ad interfacciare con un server. Sotto l’ aspetto legale non sarà molto semplice che la questione si possa risolvere in poco tempo perchè, ovviamente, l’ identità non deve e non può essere validata da un server di un’ azienda privata ma devono essere i governi a poterlo fare.

In Italia è già possibile

Incredibile ma vero, almeno questa volta siamo stati tra i primi a lanciare la CIE, ovverossia la carta d’ identità elettronica. Da inizio giugno è già disponibile l’ applicazione CIEid. Questa applicazione è disponibile sia per dispositivi iOS, sia per dispositivi Android. Questa app è stata sviluppata dalla zecca dello Stato. Per poterla utilizzare serve solo un S.O. aggiornato e che lo smartphone abbia l’ NFC.

I tempi tecnici che ci sono voluti per la sua approvazione non lasciano ben sperare. Sono sicuro che tra qualche tempo ne sapremo di più. Nel frattempo continueremo ad usare i vecchi passaporti. Molto presto potremo assistere all’ iPhone al posto del passaporto.

Emilio Brocanelli

Potrebbe interessarti anche:

Microchip sottocutaneo, ora è realtà

Accedere sito Inps senza PIN, ecco come fare

Bonus bici 2020, come ottenerlo

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.