Liberare RAM iPhone per Velocizzarlo

Liberare RAM iPhone è un’operazione comoda e utile in più casi. Certo, non sempre però, dato che quest’ultima ci permette la rapida ripresa delle operazioni in esecuzione e l’utilizzo corretto del multitasking, ma in caso di rallentamenti o di lag può essere una soluzione molto efficace.

Come sapete iOS su iPhone ha un’eccellente gestione della memoria RAM, per cui difficilmente l’iPhone si bloccherà o rallenterà le sue operazioni per mancanza di memoria, dato che riesce a gestirla in maniera intelligente. Questo però può succedere se l’iPhone è acceso da molto tempo, se sono state aperte molte App una dietro l’altra oppure se sono stati aperti molti tab sul browser Safari. Vediamo quindi come liberare RAM iPhone per farlo tornare veloce con questo “trucco” che ancora non tutti conoscono (vale anche per iPad e iPod Touch ovviamente).

Liberare RAM iPhone per Velocizzarlo

liberare ram iphone

Procedimento:

1) Per prima cosa sbloccate l’iPhone

2) Tenete premuto il tasto spegnimento fino a quando compare la scritta scorri per spegnere, dopodiché potete rilasciarlo

3) A questo punto premete il tasto Home fino a quando iOS chiude tutte le App aperte e la schermata di spegnimento

4) Vi ritroverete nella Home di iPhone e avrete liberato la RAM chiudendo oltre le App, i servizi di iOS che sono in background e non sono utilizzati

Verificare RAM iPhone

Se vuoi verificare il quantitativo di RAM libera sul tuo iPhone puoi utilizzare l’App gratuita iRefresh Pro.

Grazie a quest’App potrete vedere sia l’utilizzo della memoria RAM che quello della CPU, inoltre vi permette di liberare RAM iPhone e ottimizzarla semplicemente premendo il pulsante Refresh Memory.

Se notate che il vostro iPhone sia più lento del solito, controllate la RAM libera ed usate il “trucco” per liberare RAM iPhone che vi ho spiegato poc’anzi, vedrete che ricontrollando il quantitativo di RAM libero, esso sarà aumentato e il dispositivo tornato ad essere scattante come prima.

Potrebbero anche interessarti:

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.