Rintracciare cellulare rubato

Rintracciare cellulare rubato

Può capitare a tutti di perdere il proprio smartphone a causa di un furto o di una disattenzione, di sicuro abbattersi e starsene con le mani in mano non serve a nulla.

Ovviamente recuperare un cellulare rubato è un’impresa difficilissima, ma ci sono degli accorgimenti da adottare e che in casi molto fortunati possono portare anche al recupero del dispositivo in questione. be come si dice, tentar non nuoce, quindi ora ti scrivo questa guida su come rintracciare cellulare rubato (o almeno provarci).

Il miglior modo per rintracciare cellulare rubato è prevenirne il furto o lo smarrimento. Quindi dovrete usarlo solo a casa vostra. Scherzo! (ma sarebbe una soluzione). Scherzi a parte, bisogna adottare delle soluzioni antifurto che, all’occorrenza, ti permettono di localizzare geograficamente il dispositivo e dargli dei comandi da remoto tramite Internet.

Rintracciare cellulare rubato

Se hai Android per esempio, puoi ricorrere all’applicazione gratuita Lockout Mobile Security che ti permette di poter rintracciare cellulare rubato tramite Internet usando le coordinate GPS. È molto semplice da usare e non ha bisogno di particolari configurazioni. Come alternativa, c’è l’altrettanto valido Cerberus che svolge un ruolo da antifurto a 360 gradi permettendo appunto di localizzare lo smartphone e inviare dei comandi da remoto. Sono in italiano e sono talmente semplici da usare che non c’è bisogno di spiegazioni particolari.

Se invece hai un iPhone, non hai bisogno di applicazioni particolari. Puoi usare la funzione Trova il mio Iphone per riuscire a localizzare il tuo smartphone su una mappa tramite GPS e a comandarlo da lontano per cancellare i dati. Questa funzione è offerta gratuitamente da Apple per praticamente tutti i suoi dispositivi.

rintracciare cellulare

Una volta vista la prevenzione, veniamo al sodo. Come rintracciare cellulare rubato quando il fatto è già accaduto? Purtroppo in questi casi i miracoli non si possono fare. La cosa più ovvia da fare è andare dai carabinieri e denunciare il furto sperando che il caso si risolva. Ma questo purtroppo accade raramente, molto raramente.

Una seconda cosa che puoi fare, prima di denunciare il furto dello smartphone, è quella di richiedere il blocco del codice IMEI del dispositivo stesso, facendo si che almeno i ladri non possano utilizzarlo. Il codice IMEI non è nient’altro che un codice identificativo di 15 cifre che viene trasmesso dallo smartphone ogni volta che si effettua per esempio una telefonata. Puoi chiedere quindi al tuo operatore telefonico di bloccarlo almeno per limitare i danni del furto. Spero ovviamente che questa guida non ti serva, i motivi li capisci da te

Potrebbero anche interessarti:

Avatar

Angelo Emanuele Lombardo