Inviare Foto non compresse su WhatsApp

Inviare Foto non compresse su WhatsApp

Quando si condivide una foto su WhatsApp essa viene automaticamente compressa e inviata ai contatti selezionati riducendone al massimo il peso.

WhatsApp comprime le foto e non permette di inviare video di dimensioni superiori ai 16 MB scegliendo l’icona Allega (simbolo della graffetta) e Galleria oppure Fotocamera. La compressione avviene per rendere i trasferimenti di dati più semplici e veloci.

Per la visualizzazione delle foto sullo schermo dello smartphone questa cosa può anche andar bene, ma se si volesse inviare foto non compresse su WhatsApp e quindi alla risoluzione originale, il metodo usato di default dal client di messaggistica istantanea dovrà essere evitato.

Inviare Foto non compresse su WhatsApp

inviare foto non compresse

Sfruttando una novità introdotta un mesetto fa, si potrà inviare foto non compresse su Whatsapp nella dimensione originale (quindi alla massima qualità) e spedire file di dimensioni superiori a 16 MB.

Perché inviare foto non compresse su Whatsapp? Perché l’invio di foto nella risoluzione originale permetterà ad esempio al destinatario di stamparle direttamente o di utilizzarle per comporre lavori di qualità. Inviando foto compresse invece, eseguendo un semplice zoom dell’immagine si perderanno tutti i dettagli e l’immagine risulterà subito “sgranata” (vedrete i classici pixel).

Per inviare foto non compresse su Whatsapp dovrete:

1) Entrare nella chat della persona a cui volete inviare il file

2) Toccare l’icona della graffetta (Allega), scegliere Documento e Sfoglia altri documenti

3) Utilizzando il file manager per selezionare le foto o i video da inviare tramite Whatsapp, questi saranno inviati nelle dimensioni originali, senza applicare alcun tipo di compressione

Al momento resta il limite sulla dimensione dei singoli file inviabili via WhatsApp che è di 128 MB su iOS, 100 MB su Android e 64 MB con WhatsApp Web.

I difetti della modalità di condivisione dei file che vi ho appena mostrato sono due:

  • Il traffico dati generato da WhatsApp per inviare i file sarà molto superiore rispetto al metodo “predefinito”. Nel caso in cui si utilizzasse una connessione dati dell’operatore di telefonia mobile, l’invio di foto e video alla massima qualità comporterà un rapido raggiungimento della soglia di traffico imposta dall’operatore.
  • Il destinatario delle foto e dei video condivisi usando l’icona Documento non ne potrà più visualizzare l’anteprima nella chat: i file verranno scaricati nella dimensione d’origine e mostrati con il visualizzatore corrispondente.

Potrebbero anche interessarvi:

Avatar

Angelo Emanuele Lombardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *