Come fare il Backup con AOMEI Backupper Standard

Come fare il Backup con AOMEI Backupper Standard

Se fossimo sicuri della perfezione dei PC e dei dispositivi, non ci sarebbe bisogno del backup. Purtroppo però, come sappiamo, le possibilità che si verifichi un problema al server o al sistema che generi una perdita parziale (o totale) dei dati è reale.

Ecco perché fare delle copie dei dati è molto importante, andando a custodirle gelosamente e in un ambiente che non sia lo stesso nel quale si trova il PC o il dispositivo di cui si è fatto il backup.

Come fare il Backup con AOMEI Backupper Standard

Uno dei migliori software per effettuare un backup è senza dubbio AOMEI Backupper Standard, un software tanto semplice quanto efficace, infatti non scriverò una guida per usarlo ma elencherò solo le nuove funzioni di quest’ultima versione:

•Clonazione del sistema

AOMEI Backupper Standard permette di replicare la configurazione del sistema da un disco a un altro (sia HD che SSD). Dopo che avrete trasferito il sistema operativo da un disco all’altro, il tutto funzionerà fin dal primo avvio del PC.

Veramente ottima inoltre la funzione chiamata System clone, che permette di spostare il contenuto di un vecchio hard disk su un più nuovo SSD.

come fare il backup
•Universal Restore

Questa è senza dubbio la funzione più utile e richiesta, in quanto AOMEI Backupper Standard permette di trasferire il sistema operativo su un PC con hardware completamente diverso.

Questo è molto comodo perché non ci sarà bisogno di reinstallare tutto da capo ma anzi, Windows si avvierà subito e senza problemi di sorta quali schermate blu (BSOD) o altro.

•Backup e ripristino dischi dinamici

Si sa che i dischi dinamici, per quanto riguarda partizionamento e gestione, hanno qualche problema soprattutto per quanto riguarda il rischio di perdita di dati.

Grazie anche alla funzionalità PXE boot, AOMEI Backupper Professional permette la distribuzione e il ripristino di backup nella rete locale, utile per chi gestisce PC nuovi collegati in LAN.

Basterà infatti avviare un PC collegato in LAN tramite ambiente PXE per poter ripristinare un backup creato in precedenza senza il bisogno di utilizzare una memoria come un USB o altro.

Inoltre, si può impostare il programma in modo che crei un backup in diverse situazioni: ogni volta che spegnete il PC, che lo avviate, che cambiate utente, ecc.

•Backup incrementali, differenziali e completi

I backup differenziali e incrementali non sono altro che dei backup che permettono di aggiornare gli archivi già creati in precedenza, in modo da aggiungere file nuovi, modificati o cancellati senza dover rifare tutto il backup da capo ogni volta.

AOMEI Backupper Standard permette di effettuarli in maniera molto intelligente, settore su settore, con sincronizzazione automatica di file e cartelle in tempo reale. Se state cercando un software completo per effettuare dei backup, non potete non provarlo!

Potrebbero anche interessarti:

Avatar

emilio brocanelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *