Guida per il Root Android su tutti i dispositivi

Guida per il Root Android su tutti i dispositivi

Con questo articolo voglio spiegarvi tutti gli aspetti del Rooting. Se siete qui, probabilmente avrete sentito parlare del Root dei dispositivi, quindi cercheremo di fare chiarezza su questo famoso Root, e cercheremo di farvi capire i vantaggi e come avere root Android su tutti i dispositivi.

 

1) Che vuol dire Root?

La parola “Root” deriva dal mondo Unix/Linux ed indica l’utente dotato di massimi permessi per la gestione del Sistema, quello che per il mondo Windows si chiama Administrator.

 root android

2) Che cos’è il Root Android?

Il root (Permessi di root, Rooting) è un processo di modifica del Sistema operativo dei vostri terminali, che serve appunto ad avere il pieno controllo del vostro dispositivo.  Questo vuol dire poter modificare il sistema rimuovendo quelle che sono le limitazioni imposte dai produttori, installare software aggiuntivo oppure estendere le funzionalità di quello presente.

ATTENZIONE! l’utilizzo del ROOT Android può compromettere il vostro Dispositivo definitivamente! Prestare attenzione quindi, perchè i produttori sono decisamente contro questa operazione, e quindi la Garanzia del vostro Dispositivo sarà ritenuta Invalida. Non mi assumo nessuna responsabilità sull’uso che fate di questa guida.

Inoltre! Occhio a non confondere Root e ROM perchè sono due cose diverse. Le Rom, sono firmware sviluppati da terzi, che possono essere installati sui vostri dispositivi.

 

3) Che vantaggi porta il Root Android?

I benefici che porta il Root Android al vostro terminale sono diversi, svariati, ed ora ne vedremo solo i principali:

  • Controllo totale del Vostro dispositivo: infatti potrete avere accesso a qualsiasi file di Sistema; Rimuovere applicazioni di fabbrica che non si riescono a disinstallare; Scaricare ed installare Temi; Fino alle cose più banali come modificare il colore del LED di notifica e la barra delle notifiche.
  • Salvare Spazio sul vostro Smartphone: potrete muovere dalla memoria del telefono alla memoria esterna (SDcard) tutta la vostra Cache, ma anche tutte le applicazioni installate, con l’ausilio di applicazioni come App2SD oppure Move2SD che trovate sul Play Store.
  • Backup Totale: con i permessi di Root potrete creare in un istante e in modo semplice, copie di sicurezza di tutto il vostro firmware e di tutti i dati di sistema direttamente sulla SD Card. Il modo piu’ semplice per fare questo è usare “Rom Manager“.  
  • Attenzione! Per usare Rom Manager, all’interno dell’applicazione troverete la ClockworkMod Rom, che bisogna flashare subito all’inizio.
  • Eseguire Applicazioni Speciali quali :
  1. SuperSU – permettere di Abilitare/disabilitare i permessi di Root Android per ogni singola applicazione.
  2. SetCPU – permette di eseguire un Overclock del processore, cioè di regolarne la velocità aumentando la frequenza di esso. ATTENZIONE, è un processo che potrebbe essere rischioso se usato in malo modo.
  3. Startup Manager – Impostare quali applicazioni eseguire all’avvio del vostro sistema, per una maggiore velocità.
  4. Portable Wi-Fi hotspot  Utilissima per condividere la vostra connessione internet e far connettere altri Dispositivi se non avete la funzione hotspot di default.
  • Installare Custom ROM: o meglio Firmware non originali, sviluppati da terzi (esempio la famosa CyanogenMod). I vantaggi di avere una Custom Rom sono svariati. Per esempio il Firmware di CyanogenMod è molto pulito, veloce e con diverse features aggiuntive che mancano al Firmware Originale. Questo come altri è ottimizzato meglio per ridurre i consumi, la possibilità di installare Launcher esterni con miglior grafica ed utilità, e molto altro..

 

4) Come si esegue il Root Android?

Ormai su Internet e sul Market di Android sono disponibili molti “Tool” per eseguire il root Android su tutti i dispositivi. La procedura però, però variare da dispositivo a dispositivo.
I tool Piu’ utilizzati sono (link con relative guide all’interno):

In alcuni casi potrebbero esserci problemi di compatibilità con la versione del tool installato. Verificare la compatibilità del proprio dispositivo con le versioni precedenti dei Tool.

Potrebbero anche interessarti:

Avatar

Angelo Emanuele Lombardo

17 pensieri su “Guida per il Root Android su tutti i dispositivi

  1. Ciao, innanzitutto ti ringrazio perchè condividi il tuo sapere con chi non se ne intende per niente di tutto ciò, detto questo avrei un problema: dopo aver usato (credo correttamente) ODIN, se accedo al terminale del mio samsung s5 non riesco a far comparire il mio indirizzo MAC…puoi aiutarmi a capire?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *